martedì 6 ottobre 2009

Tempi complessi

Carissimi imagisti,

scusate per il ritardo con cui aggiungo un nuovo post, ma i tempi sono sempre più complessi.

O almeno è questo che molti ci dicono con aria perplessa, mentre fingono di rituffarsi in un pensiero profondo, nervoso, tagliente e fatalmente superiore ai nostri banali problemi.

Ma se tutti sono connessi a pensieri prioritari, eliminando dalla loro mente tutto ciò che considerano in eccesso rispetto ai "tempi complessi" e scortesemente ridotti con cui ci confrontiamo, chi penserà a coccolare le fantasticherie che ci permettono di sopravvivere ai suddetti "tempi complessi"?

Bel dubbio o nevrosi di una sera sbagliata?

Vi sto riempendo di domande lo so, ma non mi frequentate anche per questo?

Pensateci e scrivetemi.

La prossima volta riprenderemo a pensare alla storia della nostra povera Clarissa e parleremo un pò di nomi propri e termini.



Vi aspetto

Nessun commento:

Posta un commento