domenica 20 settembre 2009

Scavando nelle miniere...dietro i personaggi


Cosa accadrà a Clarissa?
Uscirà dalla sua casa insonorizzata?
Spiegherà perché ha scelto proprio i bonsai per il suo terrazzo?
Capiremo perché è così importante per lei riuscire a scegliere, imponendo il suo volere a qualcun altro?
Clarissa sarà il nostro protagonista o semplicemente uno dei tanti personaggi che sorvolerà la nostra storia, tentando di picchiettarla di verosimile essenza?



Lo scrittore che è in noi ha già deciso. Dovrebbe aver già deciso, almeno secondo le logiche dei boschi narrativi di cui abbiamo accennato la settimana scorsa. È giusto pensare che ogni particolare, ogni vezzo addossato ad un nostro protagonista dovrebbe essere figlio dell’idea principale che sottende alla nostra storia? Giusto, nulla dovrebbe essere casuale.


Giusto. Eppure, in imago2.0, la tentazione di sconvolgere le logiche è così violenta da smussare le più solide fra le regole di scrittura creativa. Dopo tutto chi decide l’evoluzione della nostra storia? Non una sola testa. Non un unico “Io”narrativo intrappolato nella mente dello scrittore. Qui di decisori ne abbiamo potenzialmente tanti e l’unica modalità che possiamo usare per andare avanti è il maggioritario corretto. Ossia vince la maggioranza, se decide di esprimersi con un post, con la possibilità, da parte mia, di correggere il tiro, per garantire al lettore di capirci qualcosa.


Quindi, prima di proseguire con il nostro racconto, vi consiglio di rileggere le domande con cui abbiamo iniziato questo post, cercando di trovare più di una risposta possibile per ogni quesito, fermandovi solo quando sarete sicuri di aver scavato il più possibile nelle miniere di emozioni e idee confuse che si agitano dietro il nostro personaggio. Solo allora, scrivetemi e rivelatemi come proseguiremo.


Sono molto curioso!

1 commento:

  1. Cosa succede, anche dalle vostre email percepisco confusione, scoramento e il nascondersi dietro tutti gli "impegni improrogabili" che fanno da scudo alle nostre scelte.
    Se volete davvero provare, troverete il tempo.
    So che qualcuno ha provato a scavare nelle miniere dei personaggi, ma si è ritrovato con in mano un badile rotto e una manciata di parole sconnesse.
    Non vi preoccupate, succede sempre così all'inizio.
    Vi invierò una scorta di badili!

    RispondiElimina